top of page

Uveite

studio scuderi uveite.jpeg
Che cos’è l'uveite?

L'uveite è un'infiammazione dell'uvea, una membrana situata tra la sclera e la cornea, ed è costituita da tre componenti: l'iride (parte anteriore), il corpo ciliare (parte media) e la coroide (parte posteriore). L'infiammazione può colpire una o più di queste componenti e può essere classificata come uveite anteriore, media, posteriore o panuveite, a seconda di quale parte dell'uvea è coinvolta.

Cause dell'uveite

Le cause dell'uveite possono essere infettive o non infettive. Le forme infettive possono essere dovute a batteri, virus o funghi provenienti dall'esterno o dall'interno del corpo. Le forme non infettive sono spesso legate ad alterazioni immunitarie e possono essere locali o parte di malattie autoimmuni sistemiche.

Sintomi

I sintomi dell'uveite possono variare in base alla parte dell'uvea coinvolta. Nelle uveiti anteriori, i sintomi includono occhio rosso, fotofobia, edema corneale e infiammazione della camera anteriore dell'occhio. Nelle forme medie e posteriori, i sintomi includono "mosche volanti" dovute all'opacità del vitreo e riduzione della vista a causa dell'accumulo di liquido nella retina centrale (edema maculare).

Diagnosi

La diagnosi dell'uveite richiede un'accurata anamnesi del paziente per individuare sintomi correlati. L'esame obiettivo oculare è fondamentale per valutare le diverse parti dell'occhio coinvolte e determinare ulteriori accertamenti ematologici e strumentali, tra cui test di laboratorio e esami di imaging.

Trattamento

Il trattamento dell'uveite dipende dalla causa sottostante. Per le forme infettive, vengono utilizzati farmaci antibiotici, antivirali o antifungini. Per le forme non infettive, si utilizzano spesso corticosteroidi o farmaci immunosoppressori. Alcuni farmaci possono essere somministrati per via generale, mentre altri possono essere somministrati localmente sotto forma di colliri o iniezioni direttamente nell'occhio.

L'uveite può portare a seri problemi visivi, tra cui cataratta, glaucoma, edema maculare, distacco della retina e coinvolgimento del nervo ottico. Pertanto, è importante diagnosticare e trattare tempestivamente questa condizione per prevenire complicazioni e preservare la vista. In alcuni casi, possono essere necessari interventi chirurgici per gestire le complicanze.

bottom of page